MaBeDo – Lodi – Storia, cultura e tradizione

lodi

“Come sarebbe cosa c’è a Lodi?! Lodi è la città del Barbarossa, della Battaglia di Napoleone sul Ponte dell’Adda, della piazza “quadrata”, delle chiese affrescate, della ceramica, della raspadüra e del panerone! E di tante altre eccellenze! Noi ludesani (lodigiani) ne andiamo molto fieri!”.

Così aveva risposto una mia cara amica alla mia ingenua domanda su cosa ci fosse di particolare in una piccola cittadina della bassa padana con poco più di quarantamila abitanti.

Pertanto, ho deciso di approfittare di qualche giorno di vacanza primaverile per visitare Lodi, e verificare di persona.
Preparando un leggero bagaglio di curiosità e desiderio di scoprire luoghi nuovi, ci mettiamo in viaggio. Attraversiamo chilometri e chilometri di campagna coltivata pianeggiante, con il sole e il profumo di terra che entra nella pelle.
La primavera nella bassa lodigiana è fresca, ma ci permette di godere le prime giornate calde e di giungere in quel di Lodi con il vento tra i capelli (sto guidando la mia cabrio aperta!).

È nostra intenzione restare per un paio di giorni, in modo da poter conoscere la città ed avere tempo per una capatina nel lodigiano.