IMG 6284

Charlot e la creatività di Roberto Venturi

  • Blog

Dopo qualche tempo siamo tornati a trovare il nostro grande amico chef Roberto Venturi. Passata la stagione estiva è arrivato il momento di dedicarci alle vecchie buone abitudini ed una di queste è la pausa pranzo al ristorante Charlot di Santa Giuletta. Entrare da Charlot vuol dire sentirsi a casa, grazie alla sempre caldissima accoglienza di Roberto e del suo staff, che sa metterci a nostro agio in ogni occasione. Una delle specialità di questo ristorante è il pesce, cucinato sempre con grande maestria ed originalità e anche in questa occasione abbiamo avuto il piacere di poter assaporare alcune delle prelibatezze del menu.

IMG_6274

IMG_6279

La prima portata, una burratina al cocco con spinacino, gamberi di Mazara del Vallo, datterino e zest di lime con Pepe Cubebe è stata un’entree davvero speciale, seguita da un intramezzo di avocado con granatina di riccio d’Islanda, un sapore delicato per preparare il palato al piatto successivo. Quando Roberto ci ha fatto avere gli spaghettoni di Gragnano al frutto della passione, gamberi di Mazara del Vallo e avocado ci si sono illuminati gli occhi per la bellezza del piatto ma soprattutto anche le papille gustative hanno avuto la loro parte grazie al sapore unico e originale della portata. Per concludere, un sorbetto scomposto con gel di limone e granatina Kalamansi con vodka Purity ha dato un tocco di classe all’intero pasto.

IMG_6281

IMG_6277

IMG_6272

Ad accompagnare il tutto le sempre insuperabili bollicine del 1865 di Conte Vistarino. Inutile dire che abbiamo lasciato il ristorante con il sorriso sulle labbra, salutando l’amico Roberto certi di ritrovarlo alla prossima occasione con i suoi inimitabili piatti.

IMG_6267